"Rassegna della Stampa Russa - 04.08.2017"

 

 

Eventi, problematiche e dati statistici generali 

   Il Ministero delle Finanze ha reso noto che a luglio il totale congiunto dei Fondi federali del benessere nazionale e di riserva è lievemente aumentato (+ oltre 83 mld di rubli) e al primo agosto ha raggiunto circa 5.500 mld di rubli. Essi sono suddivisi rispettivamente in 4.449 mld di rubli per il primo Fondo ($74,72 mld) e 1.007 mld di rubli per il secondo fondo ($16,91 mld). Nello stesso mese di luglio le Dogane russe hanno trasferito all’erario 377 mld di rubli, l’1,6% in più su base annuale. Nei primi 7 mesi hanno trasferito 2.461 mld di rubli, ovvero il 5,6% in più rispetto al periodo tra gennaio e luglio dell’anno scorso – (Vedomosti, pag.4, e Kommersant (Kom-t), pag.2, del 3.8; Kom-t di oggi 4 agosto, pag.2).  
 
   Il premier Dmitrij Medvedev ha presieduto la riunione del consiglio dei tutori del “Fondo di sviluppo” che gestisce l’attività del Centro di innovazioni di Skolkovo (nella Regione di Mosca), destinato a diventare un piazzale avanzato di sviluppo delle tecnologie moderne. Tra le direttrici della sua attività attualmente figurano l’efficienza energetica, le tecnologie biomediche, nucleari, spaziali e informatiche. Il suddetto Centro conta 1.640 residenti; il 10% di queste compagnie opera sui mercati globali. Lo scorso anno i residenti di Skolkovo hanno fatturato circa 50 mld di rubli. Alle varie ricerche del Centro partecipano molte grandi aziende russe che rappresentano diversi settori industriali – (Rossijskaja gazeta (RG) del 3.8, pag.2 – link).  
 
   Martedì primo agosto le autorità di Mosca hanno ufficialmente avviato la realizzazione della “renovazija”, ovvero l’ambizioso piano finalizzato alla ristrutturazione immobiliare di alcuni quartieri della capitale. Secondo la relativa delibera del governo locale, a Mosca saranno demolite 5.144 case obsolete costruite 50-60 anni fa, nelle quali oggi abita circa un mln di persone suddivise in 350 mila appartamenti. I primi volontari saranno trasferiti nelle case nuove già alla fine di quest’anno. È possibile anche che a molti “inquilini” sarà offerto un appartamento più grande rispetto a quello attuale, ma nei quartieri di periferia. Il governo di Mosca ha stanziato dal bilancio municipale 200 mld di rubli per iniziare la costruzione delle case che saranno consegnate alle persone da trasferire nei prossimi 3 anni – (Kom-t del primo agosto, p.10; RG, pag.1 e 8: link, e Kom-t, pag.5, del 2.8; Vedomosti, pag.6, e Kom-t, pag.1 e 10, del 3.8). Serghej Sobjanin, “il primo cittadino di Mosca”, ha nuovamente occupato il primo posto nel rating nazionale dei sindaci degli 88 maggiori centri industriali e finanziari del Paese. I ricercatori hanno analizzato l’attività dei sindaci nei mesi di giugno e luglio di quest’anno – (Metro, pag.1, Mosca Sera e alcuni altri quotidiani del primo agosto; RG, pag.8, del 2.8).  
 

Economia 

  Situazione generale:
 
Molti esperti hanno rilevato un’accelerazione della ripresa economica nel secondo trimestre, soprattutto a maggio e giugno. Secondo i calcoli preliminari, il PIL in questo periodo sarebbe aumentato dell’1,3-1,5% su base annua (nei primi 3 mesi solamente lo 0,5% in più). Questo incremento è avvenuto in seguito all’aumento della produzione industriale, dell’edilizia, nonché dell’import di prodotti dell’induistria metalmeccanica. Il commercio all’ingrosso ha iniziato, finalmente, ad apportare un maggiore contributo alla dinamica del Pil. Inoltre, è cresciuta la domanda della popolazione per diversi beni e servizi, il che ha stimolato la produzione dei beni di consumo. Allo stesso tempo gli esperti del “Centro per lo sviluppo” hanno avvertito che è necessario essere prudenti nel valutare le prospettive della ripresa economica, poiché “la situazione della stessa edilizia e dell’agricoltura non è ancora stabile” – (Kommersant del 31.7, pag.7, del primo agosto, pag.1-2, e del 2.8, pag.2; Vedomosti del 3.8, pag.4: link).
 
  Negli ultimi giorni l’euro e il dollaro statunitense hanno raggiunto i loro massimi nei confronti del rublo (72 e 60,71 rubli) dal settembre scorso. Nel commentare questa dinamica il ministro dello Sviluppo Economico Maksim Oreshkin ha dichiarato: “Nella situazione attuale il rublo è ritornato a livelli per noi “normali”. Egli si è detto convinto che “in futuro non si prevedono forti oscillazioni del cambio della divisa nazionale, poiché il costo del rublo adesso corrisponde alla dinamica del mercato dei capitali”. Molti specialisti dei mercati finanziari hanno affermato invece che “non è ancora chiaro come cambierà il nominale del rublo nei confronti del dollaro e dell’euro”. Gli esperti hanno preso in considerazione anche l’aumento del prezzo in rubli del petrolio che ha raggiunto attualmente 3.126 rubli al barile. Se questa situazione continuerà fino alla fine dell’anno, le entrate al Bilancio federale aumenteranno di 500 mld di rubli – (Vedomosti del 3.8, pag.14; Kommersant del 2 agosto, pag.8).
 
  Il Ministero dello Sviluppo Economico nella relazione sull’esecuzione dei programmi statali nel 2016 ha evidenziato che solamente 6 programmi su 37 “sono stati compiuti con elevata efficienza” – (Kom-t di oggi 4.8, pag.2).
 
   Settori, grandi società e PMI:
 
Ieri 3 agosto il presidente Putin ha presieduto una riunione svoltasi presso una grande centrale idroelettrica nella Regione dell’Amur. La riunione era dedicata alla realizzazione dei grandi progetti d’investimento nell’Estremo Oriente, molti dei quali riguardano la produzione e la distribuzione di energia elettrica. I giornali di oggi 04.08 – RG, pag.2, Izvestia, pag.2: link, Kommersant, pag.1 e 3, ecc – hanno messo in risalto le diverse misure approvate dal Capo dello Stato finalizzate a “difendere il business dalla pressione amministrativa”.
 
A questo punto segnalo un’approfondita analisi sulle tendenze del settore dell’energia rinnovabile pubblicata nell’edizione odierna del quotidiano Kommersant (04.08, l’intera pagina 10). Attualmente esistono varie ipotesi sul sostegno finanziario dello sviluppo al suddetto settore. Il giornale ha cercato di illustrare e capire, perché “il business russo non vuole pagare per le energie alternative”.
 
  La stampa negli ultimi tempi ha riferito di una diminuzione della percentuale della produzione di carbone nel settore energetico russo. Il “Centro per le analisi” presso il governo russo, però, ha avvertito che la conservazione della suddetta tendenza “potrà provocare un calo della sicurezza energetica del Paese e peggiorare la situazione di oltre 1 milione di russi che si trovano nelle regioni di estrazione del carbone” – (RG del 4.8, pag.4).
 
  Vedomosti (01.08, pag.4: link) ha riassunto i pareri di molti economisti ed esperti sulla dinamica non lineare di sviluppo dell’industria russa. Intervistato da Kommersant (1.8, pag.1 e 9: link), Serghej Abramov, direttore del cluster “Armamenti” della Corporazione statale Rostekh, che raggruppa centinaia di aziende del complesso industriale millitare, ha ampiamente illustrato alcuni principali piani e obiettivi da raggiungere entro il 2025. Lo scorso anno il cluster ha fatturato 298 mld di rubli, fra 8 anni gli introiti dovrebbero costituire circa 700 mld. Per quanto rigurda la Corporazione Rostekh, i giornali hanno riferito che il gruppo sta per creare con la compagnia russa Stan una società mista produttrice di macchine utensili e intende costruire altri 7 inceneritori: nella Regione di Mosca, a Sochi, nelle vicinanze di Mineral’nye Vody e a Taman’ (al sud della parte europea) – (Kom-t del 3.8, pag.1 e 9).
 
  Negli ultimi giorni molti giornali hanno prestato attenzione alla situazione attuale del mercato automobilistico. Hanno rilevato una continuazione dell’aumento delle vendite che sono vicine al livello del 2015 e costituiscono l’1,5% delle vendite globali; tuttavia, la redditività dei dealer non supera il 3% – RG del 2.8, pag.9. Vedomosti del 3.8, pag.7: link, ha messo in evidenza che i servizi di carsharing di Mosca (Delimobil, Belka Car, ecc) stanno aumentando i loro parchi con automobili di classe business. Segnalo inoltre un articolo del giornale del governo RG (25.7, pag.5) sullo stato delle autostrade russe e su una diminuzione piuttosto lenta del numero di incidenti stradali. Ad esempio, a Mosca negli ultimi 2 anni questo totale è diminuito del 19%, con 30 vittime).
 
  Da alcuni altri giornali si viene a sapere che:
 
- il raccolto di cereali in Russia nel 2017, secondo il Consiglio internazionale dei produttori di cereali, costituirà circa 112,3 mln di ton. Lo scorso anno è stato pari a 120,7 mln di ton – (Vedomosti del 3.8, pag.18);
 
- l’età media dei visitatori dei cinema russi aumenta – (Kom-t del 26.7, p.7, e del 2.8, p.10);
 
- i servizi del cibo da asporto si estendono verso le periferie e verso i “quartieri dormitori” di Mosca e di alcune città della Regione di Mosca – (Vedomosti del 28.7, pag.19).
 
  È evidente come nelle piena stagione estiva la stampa abbia dato molto spazio alle pubblicazioni dedicate al turismo. I giornali hanno evidenziato un calo dell’interesse dei turisti stranieri per gli alberghi costosi (Kom-t del 27.7, pag.9: link) e hanno cercato di capire come l’introduzione della tassa di soggiorno nelle località turistiche e balneari influirà sul costo generale delle vacanze (Izvestia del 24.7, pag.5, RBK del 26.7, pag.12, ecc). Inoltre hanno descritto i vari aspetti del turismo interno: dalle gite turistiche originali a Mosca, all’aumento della percentuale della città di Sochi, “capitale” balneare in Russia, nella struttura delle vendite dei tour all’interno del Paese (RBK del 27.7, pag.11; Kom-t del 2.8, p.7, e del 3.8, pag.10: link).  
 

Finanza, dogana, fisco, leggi, settore assicurativo 

 
   Il governo ha chiesto al Ministero delle Finanze di rielaborare il concetto di un nuovo sistema pensionistico. A parere degli specialisti del Ministero del Lavoro questo sistema deve essere innanziatutto volontario – (Vedomosti del 31.7, pag.4: link).
 
   I quotidiani hanno evidenziato che negli ultimi giorni alcune banche hanno deciso di seguire le 8 maggiori banche del Paese che 2 settimane fa hanno abbandonato l’Associazione delle banche russe guidata da Gareghin Tosunjan – (Kom-t di oggi 4.8, pag.1 e 8). (Vedomosti del 3.8, pag.11 e 14) ha riferito che la Banca Centrale russa (BCR) intende irrigidire la lotta all’economia sommersa.
 
   I fondi comuni d’investimento di tipo aperto per il secondo anno consecutivo aumentano l’afflusso delle risorse finanziarie dei privati. In 2 anni hanno attirato oltre 55 mld di rubli, solo nel mese di luglio hanno attratto 7,2 mld di rubli – (Kom-t del 3.8, pag.8).
 
   Il consiglio rinnovato dell’Agenzia per l’assicurazione dei depositi bancari ha prorogato il mandato del direttore generale Jurij Isaev per altri 5 anni – (Vedomosti;1.8, pag.15).
 
   In conclusione vi offriamo una breve carrellata di dati statistici:
 
- la percentuale dei russi che possiedono una carta di credito è aumentata dal 30% nel 2009 al 76% di quest’anno – (RG; 2 agosto, pag.9);
 
- nel primo semestre il mercato del factoring è aumentato del 12%, ammontando a 1.030 mld di rubli – (RG del 2.8, pag.9);
 
- nel 2000 il russo medio ha speso il 47,6% del bilancio familiare per l’acquisto di prodotti alimentari, lo scorso anno questa percentuale è scesa al 32% – (RG del 2.8, pag.5);
 
- in un anno i miliardari russi in USD (30 fanno parte della TOP-500 globale) hanno aumentato il loro patrimonio comune di $10 mld. L’aumento è avvenuto soprattutto negli ultimi 4 mesi – (RG del 3.8, p.1 e 5).  
 

Regioni e Territori della Federazione Russa 

  Nell’analizzare la dinamica di sviluppo e l’attuale stato degli 85 Soggetti (Repubbliche, Regioni e Territori) della FR la stampa ha focalizzato l’attenzione sulle seguenti problematiche:
 
- il sostegno finanziario da parte dello Stato: il governo ha preso la decisione di aumentare quest’anno il totale dei crediti concessi alle regioni fino a 300 mld di rubli e di stanziare dal Bilancio federale del prossimo anno oltre 25 mld di rubli per la realizzazione dei programmi di abbellimento delle singole città. Le regioni coinvolte in questi programmi stanzieranno circa 17 mld di rubli. Il debito pubblico delle regioni è diminuito negli ultimi mesi del 5% e al primo luglio ammontava a 2.235 mld di rubli – (RG del 25.7, p.3, e Vedomosti del 28.7, pag.5: link, e del 3.8, p.4);
 
- lo sviluppo dell’aviazione regionale: entro la fine del 2017 il governo dovrà elaborare e presentare al Capo dello Stato una relativa strategia, in cui la maggiore attenzione sarà prestata al trasporto aereo nelle regioni dell’Estremo Oriente e alle misure statali, mirate ad aumentare i parchi regionali di velivoli moderni – (Kommersant del 28.7, pag.9);
 
- i programmi regionali di trasferimento degli abitanti delle case in stato di avaria: al primo luglio questi programmi sono stati realizzati al 76,01%. Gli specialisti sono convinti che la loro realizzazione piuttosto lenta “continua ancora a causa dell’amministrazione insufficiente, nonostante l’introduzione di rigide e considerevoli multe”. Adesso le 46 regioni che non hanno adempiuto agli obblighi in materia negli anni 2014-2015 dovranno restituire agli organi statali 540 mln di rubli – (Izvestia del 3.7, pag.1-2; RG del 28.7, pag.4; Izvestia del 2.8, pag.4: link);
 
- il Ministero delle costruzioni e dei servizi urbani e comunali ha deliberato il costo medio di mercato di un metro quadrato d’abitazione per il terzo trimestre del 2017. Attualmente questo costo a Mosca è di 90.400 rubli (il massimo nel Paese) e nella piccola Repubblica dei Calmucchi ammonta al minimo nazionale di 26.010 rubli – (RG del 26.7, pag. 1, 5 e 16: link);
 
- la città di San Pietroburgo e la Regione di Leningrado sono diventate i leader federali per l’aumento del totale dei crediti bancari al consumo nel secondo trimestre. A San Pietroburgo il totale dei crediti concessi è ammontato a 64,7 mld di rubli – (Izvestia del 27.7, pag.4).
 
  A luglio i giornali hanno inoltre descritto i diversi aspetti della vita economica, sociale e culturale delle seguenti Repubbliche, Regioni e Territori:
 
* la Repubblica di Khakassia: l’aumento della produzione industriale e lo stato dell’ecologia – (Nezavisimaja gazeta del 6.7, pag.5: link);
 
* le Regioni dell’Estremo Oriente: nei primi 6 mesi gli investimenti nei progetti regionali sono raddoppiati e il loro totale si aggira attualmente sui 2.110 mld di rubli; lo sviluppo del porto marittimo Nakhodka; i problemi del mercato dell’energia elettrica – (Izvestia del 18.7, p.2; Expert â„– 29 del 17.7, pag.23-25; RG del 3.8, pag.1 e 4);
 
* la Regione di Krasnodar: alcuni paradossi della proprietà fondiaria – (RG del 18.7, p.8: link); * la Regione di Leningrado: le buone prospettive del turismo – (RG del 27.7, pag.4);
 
* la Repubblica di Crimea: lo sviluppo generale della penisola, la costruzione del ponte automobilistico e ferroviario sullo stretto di Kerc’, le tariffe Internet, le nuove possibilità dell’industria regionale del turismo – (Kom-t del 4.7, pag.9, e del 31.7, pag.1 e 9; RG dell’11.7, pag.1 e 3; RBK del 10.7, pag.1 e 4, e del 31.7, pag.6-7, compresi molti indici statistici: link, Kommersant del 3.8, pag.7);
 
* le regioni dell’Artico: l’avvio della pulizia generale – (Izvestia del 2.8, pag.2).  
 

Russia - Italia 

Dai giornali degli ultimi giorni si apprende una notizia triste: i film russi non parteciperanno al concorso principale della prossima 74a Mostra dell’arte cinematografica di Venezia. L’unico film russo, più precisamente sovietico, “Vai e vedi” del regista Elem Klimov sarà proiettato nell’ambito del “Programma di film classici restaurati”. A parere del noto critico Andrej Plakhov, l’assenza della cinematografia russa nel festival veneziano è spiegata dalla “bassa competitività generale dei recenti film russi”. D’altronde, alcuni registi vincitori della grande Mostra (Koncialovskij, Zvjaghintsev) non sono riusciti a terminare una nuova opera per questo concorso. Inoltre, quest’anno alcuni buoni film sono stati già presentati nei festival cinematografici di Cannes, Mosca, ecc – (Kommersant del 28.7, pag.11).
 
  “Blow up” – così RG del 31 luglio (pag.12: link) ha intitolato un articolo del giornalista, critico cinematografico e scrittore Jurij Lepskij che ha ricordato una delle sue numerose conversazioni con Michelangelo Antonioni. Lepskij è stato ospite a casa del grande regista italiano a Roma anche un anno dopo quell’intervista. Ritornato a Mosca, è venuto a conoscenza del fatto che “Antonioni è morto”. Questo è successo esattamente 10 anni fa.  
 

Verso i Mondiali di calcio – 2018 in Russia 

Intervistato da RG (29.6, pag.7: link), il governatore della Regione di Nizhnij Novgorod Valerij Shantsev, ex vice sindaco della capitale russa, ha messo in risalto come vengano realizzati molti nuovi progetti in vista del prossimo campionato mondiale.
 
  Durante la recente FIFA Confederations Cup in Russia, che è stata l’ultima e importante prova per gli organizzatori dei Mondiali, circa il 40% dei biglietti è stato venduto tramite siti di “bagarinaggio”. Gli speculatori hanno ricavato oltre 700 mln di rubli. È significativo che i biglietti per tutte le 16 partite sono stati venduti tramite il sito ufficiale della FIFA o quello del suo partner ufficiale, la compagnia “Match Hospitality”. Poco tempo fa il Comitato organizzatore dei Mondiali del 2018 ha chiesto di irrigidire le responsabilità per la commercializzazione illegale di biglietti – (RBK del 17.7, pag.1 e 7). Tutto è andato invece regolarmente, finendo con un considerevole profitto per l’agenzia Megalicense Entertainment che ha vinto il diritto di aprire i Fan Shop ufficiali e di vendere le licenze per l’utilizzo dei simboli della suddetta Coppa e dei Mondiali del 2018. Questo è ciò che ha messo in risalto il direttore generale dell’agenzia Zakhar Nazarenko nella propria intervista rilasciata a Kommersant del 25.7, pag.10: link).
 
  Izvestia (2.8, pag.8) nel servizio dal capoluogo regionale Rostov-sul Don ha descritto come si sta terminando la costruzione di “Rostov Arena”, uno dei 7 stadi moderni edificati da zero secondo il programma infrastrutturale dei Mondiali- 2018. Tutti i lavori sono stati finanziati dal Bilancio federale e dal Bilancio regionale. Lo stadio sarà in grado di accogliere 45 mila spettatori. Il costo definitivo dell’opera molto originale, come hanno dichiarato le aziende costruttrici, sarà uguale al preventivo: 18,5 mld di rubli.
 
Cari lettori,
ringraziandovi per l'attenzione
prestata alla rassegna durante gli ultimi 12 mesi,
vi informiamo che la redazione
dalla prossima settimana sarà in ferie.
La prossima rassegna verrà editata e trasmessa
a tutti voi, che ci seguite, mercoledì 6 Settembre.
 
Con tutto l'affetto auguriamo a tutti voi
BUONE NOTIZIE E BUON LAVORO!
 
 

Cordiali saluti.
A cura di Valerij Shvetsov,

e-mail: valerio.m@yandex.ru
Telefono - cell: +7 (916) 531-04-45

 

 

 


 Associazione Conoscere Eurasia - Via dell'Artigliere, 11 37129 Verona Italia - C.F. 93197240232 - P.IVA 03739750234 T: +39 0458020904 F: +39 0459299924 M: info@conoscereeurasia.it