Rassegna della Stampa Russa - 08.09.2017

 

 

Eventi, problematiche e dati statistici generali 

   Nei primi 10 giorni di settembre la stampa ha concesso il massimo spazio ai numerosi commenti, articoli, reportage e interviste dedicate al Terzo Forum Economico Internazionale per gli investimenti e lo sviluppo delle regioni orientali della Federazione Russa, svoltosi a Vladivostok il 6 e il 7 settembre.
 
Alcune di queste pubblicazioni, compresi anche gli approfonditi supplementi a Rossiskaja gazeta (RG), RBK, Izvestia e Kommersant (Kom-t) del 4 e del 6.09, le abbiamo segnalate nella nostra rassegna di mercoledì. Nei servizi degli ultimi 2 giorni sul lavoro del Forum i quotidiani hanno rivelato che il suo odg è stato legato prima di tutto ai primi risultati reali del considerevole sostegno statale allo sviluppo della macroregione. Nelle varie sezioni del Forum sono intervenuti anche gli imprenditori che stanno per creare e avanzare il proprio business nel Distretto federale dell’Estremo Oriente. MoIti ministri e dirigenti industriali, funzionari di alto livello hanno illustrato le varie proposte e iniziative mirate a contribuire efficientemente allo sviluppo industriale, economico e sociale del grande territorio. Si è trattato, ad esempio, della proposta fatta al Giappone di costruire il “ponte automobilistico e ferroviario del secolo” tra le isole di Sakhalin e Hokkaido, dell’introduzione del sistema di tax free negli aeroporti internazionali russi, dell’unificazione delle tariffe dei servizi comunali e urbani, della necessità di diminuire la mortalità al fine di aumentare la popolazione del Distretto dagli attuali 6,2 mln di persone a 7 mln entro il 2025, dei programmi tesi ad elevare la mobilità lavorativa, ecc.
 
Vladimir Putin nel suo intervento al Forum (07.09) ha delineato i punti centrali dello sviluppo dell’Estremo Oriente, sottolineando che il governo russo offrirà diverse agevolazioni fiscali e finanziarie a tutte le persone e agli investitori, compresi quelli stranieri, che verrano a lavorare nelle regioni orientali della Russia. Il Presidente nell’intervento e durante gli incontri con i capi del Giappone, della Corea del Sud e della Mongolia ha avanzato varie proposte volte a regolamentare la situazione internazionale in Oriente, inaspritasi negli ultimi mesi e a sviluppare la collaborazione economica con questi e altri Stati asiatici. Le suddette proposte sono state positivamente apprezzate da molti ministri, dai governatori delle maggiori banche e dai grandi industriali russi, nonché dai suoi interlocutori esteri. Secondo la stampa e la TV russa, durante il Forum sono stati discussi e firmati accordi, contratti e memorandum per un totale di alcune migliaia di mld di rubli. Il governo russo intende approvare già a settembre un programma demografico speciale per lo sviluppo dell’Estremo Oriente – (RG del 6.9, pag.1 e 7 - link; Kommersant, pag.5 e 7, RG, pag.1-2, Izvestia, Vedomosti e gli altri quotidiani del 7.9; nonché RG, pag.2, RBK, pag.1 e 13, Kom-t, pag.1-2, 4 e 7 - link, Izvestia, pag.2, e alcuni altri giornali di oggi 8 settembre).
 
   Domenica 10 settembre in 81 Repubbliche, regioni e territori (Soggetti) della Russia su 85 si terrà la giornata delle votazioni. In 16 Regioni saranno eletti i governatori e in 6 Regioni i deputati delle assemblee legislative; inoltre saranno eletti il sindaco della città di Jakutsk e numerosi deputati dei consigli municipali. A Mosca gli elettori dovranno scegliere i deputati municipali che avranno un ruolo importante nelle elezioni del sindaco della capitale fissate all’autunno dell’anno prossimo. Domenica in totale saranno sostituiti circa 1502 deputati attuali. Nell’analizzare le prossime consultazioni elettorali nelle varie regioni e città gli esperti prevedono una vittoria “schiacciante” dei candidati del partito al governo “Russia Unita”, anche se in alcune regioni ci sono 4-5 candidati. I politologi hanno previsto inoltre un’affluenza alle urne piuttosto bassa da parte dei cittadini, il che sarà una delle conseguenze della campagna elettorale “malinconica” in alcune Regioni e anche a Mosca. D’altronde, questa volta sono stati molto attivi i candidati giovani – (Profil 1 del 4.9, pag. 8-21 – link; Vedomosti del 5.9, pa.2; Nezavisimaja gazeta, pag.1 e 3; Vedomosti del 7.9, pag.1-3 e 6; nonché i quotidiani di oggi 8.9 RG, pag.1-2, RBK, pag.1, 8-9, Izvestia, e gli altri giornali di oggi 8 settembre). Gli analisti di Expert ( 36 del 4.9, pag. 49-53 - link) hanno elaborato l’eventuale composizione della nuova élite dirigente del Paese).
 
   Sabato 9 e domenica 10 settembre gli abitanti di Mosca festegeranno l’870o anniversario della fondazione della città.
 
È curioso che l’attuale festa della città si terrà solamente per la 22a volta nella lunga storia della megalopoli. La prima celebrazione, assai modesta, fu organizzata il primo gennaio del 1847, sotto l’imperatore Nikolaj, e la seconda ha avuto luogo esattamente un secolo dopo, nel 1947, sotto Iosif Stalin, in occasione dell’ottavo centenario di Mosca. Alcuni giornali hanno previsto che il costo delle feste che comprenderanno centinaia di manifestazioni, incontri, concerti e fuochi d’artificio si aggirerà sui 600-750 mln di rubli, compresi, nel caso peggiore, i 100 mln di rubli necessari per la cosiddetta “protezione meteorologica” – (Vedomosti, pag.2, e Metro, pag.3 - link; nonché i quotidiani di oggi RG, Izvestia, Mosca Sera, Nezavisimaja gazeta, RBK (un’intervista al sindaco Sobijanin).  
 

Economia 

   Situazione generale:
 
Mercoledì 6 settembre Vladimir Putin ha presieduto a Vladivostok la riunione dell’ufficio di presidenza del Consiglio di Stato dedicata ai vari aspetti e ai problemi dello sviluppo dell’Estremo oriente della Federazione Russa. Il capo dello Stato ha ribadito l’importanza prioritaria del grande territorio ricco di materie prime, dichiarando che “il nostro compito principale è quello di aumentare l’attrattività delle regioni orientali”.
 
Questo, secondo molti convenuti, consentirà di fermare un rilevante esodo della popolazione locale avvenuto negli ultimi 25 anni: in questo periodo circa 2 mln di persone si sono trasferiti dalle regioni orientali verso altre parti della Russia. I gruppi di lavoro del Consiglio di Stato hanno presentato 47 proposte tese a sviluppare le regioni orientali. Durante la riunione i convenuti hanno discusso queste documentazioni e le diverse problematiche e hanno preso decisioni, mirate a far crescere il potenziale produttivo del Distretto federale dell’Estremo Oriente, ad accelerare l’utilizzo di grandi territori ad uso agricolo attualmente abbandonati e liberi, ad offrire maggiori opportunità alle Pmi e alle grandi aziende. Nei prossimi 3 anni, come ha sottolineato Vladimir Putin, tutte le regioni orientali dovranno entrare a far parte della prima metà del rating nazionale degli 85 Soggetti della FR per la qualità del clima imprenditoriale – (RG, pag.2 – link, e Kommersant, pag.2 e 5, del 7 settembre).
 
Nel descrivere l’attuale situazione economica in Russia alcuni giornali negli ultimi giorni hanno rivelato la dinamica reale del Pil tra il 2010 e 2017, le prospettive di un raccolto “ricco” quest’anno e di un rafforzamento del rublo. Hanno esaminato inoltre alcune cause dell’aumento fino a 33 mln di dipendenti e lavoratori che ricevono delle “remunerazioni informali”, ovvero che sono in qualche modo impiegate nei settori “sommersi” – (Kom-t del 6 e del 7 settembre, pag.2, la rubrica “Monitoraggio” – link; Vedomosti del 24.8, pag.6). Gli analisti del “Centro per le analisi” presso il governo hanno constatato che in seguito alla crisi economica la Russia “ha ceduto al Kazakistan il primo posto nella classifica dei Paesi della C.S.I per il livello dei consumi”. Attualmente le spese medie al consumo in Kazakistan superano del 16% quelle registate negli ultimi mesi nella FR. Gli analisti hanno previsto un ulteriore aumento di questo divario – (Nezavisimaja gazeta del 6.9, pag.1 e 4 - link). RG (5.9, pag.4) ha evidenziato che diverse aziende utilizzano sempre più spesso i risultati del lavoro intellettuale dei ricercatori, degli scienziati e dei loro dipendenti.  
 
   Settori e mercati
 
La rassegna delle pubblicazioni settoriali comincia dall’approfondito supplemento di RG (7.8, pag.A1-A4 - link) su un tema molto importante per la Russia: i diversi aspetti della realizzazione dei programmi di sostituzione dell’import. Molti giornalisti e specialisti hanno illustrato e trattato le seguenti tematiche: la cooperazione delle aziende industriali, i nuovi materiali sintetici utilizzati nell’industria leggera, le nuove opportunità apertesi per gli agricoltori russi in seguito alle cosiddette “controsanzioni”, ecc. Il quotidiano ha inoltre invitato tutti i lettori all’esposizione “Sostituzione dell’import” che si terrà presso il centro espositivo “Crocus Expo” dal 12 al 14 settembre.
 
Per essere informato meglio sul compimento dei numerosi programmi settoriali di sostituzione delle importazioni Kommersant (1.9, l’intera pag.4 - link) ha intervistato Serghej Boev, presidente del CdA della holding industriale militare RTI (impiega 15 mila persone; quest’anno grazie alle vendite di armamenti e missili ha fatturato $565,9 mln). Boev ha definito “troppo ottimistici” gli specialisti, secondo i quali “si possono risolvere in 2 anni tutte le questioni legate alla sostituzione dell’import”. Nell’edizione del 4 settembre (link) lo stesso Kommersant ha messo in evidenza, con diversi fatti e cifre, che “la sostituzione dell’import nel settore IT (information technology) non ha quasi riguardato i sistemi informatici statali”. Kommersant (25.8, pag.7 - link) ha riferito, invece, che “una parte dei motori americani per i nuovi aerei MS-21 sarà sostituita con quelli prodotti in loco”.
 
Molti giornali hanno descritto la situazione e le prospettive dell’aeronautica civile. Hanno evidenziato lo stato attuale del settore (RBK del 4.9, pag.12 – link), le problematiche della Corporazione Aeronautica Unita, che ha programmato una riforma del settore (Profil 1 del 4.9, pag. 44, e Vedomosti del 7.9, p.7), ed alcuni punti principali della strategia di sviluppo della navigazione aerea fino al 2030, il cui preventivo si aggira sui 210 mld di rubli (Vedomosti del 5 settembre, pag.10). Kommersant ha rivelato (21.8, pag.8) che il parco della nuova compagnia aerea Azimut è costituito esclusivamente dagli aerei russi SSJ 100, e ha pubblicato (6.9, pag.13 - link) un’ampia conversazione con Mikhail Baskakov, direttore generale della ZAO “Sirena –Travel”, sulla vendita dei biglietti aerei, contrassegnata in Russia da una concorrenza molto serrata. Agli esperti segnalo inoltre un articolo di Profil ( 31 del 21.8, pag. 24-29 - link) in cui si analizza la situazione attuale del mercato russo e di quello mondiale dei droni civili.
 
La stampa ha riferito inoltre sulla situazione e sui progetti dei seguenti settori e mercati: - la costruzione entro il 2026 della ferrovia ad alta velocità “Eurasia” – (Expert 36 del 4.9, pag. 28-30, e Kom-t del 21 agosto, p.9 – link);
 
le innovazioni e le tecnologie digitali nell’edilizia e nelle costruzioni – (Expert 34 del 21.8, pag. 29-32);
 
la medicina e l’assistenza ai malati oncologici – (Vedomosti del 5.9, pag.4 – link);
 
il retail alimentare – (Kom-t del primo settembre, pag.13: una “panoramica” del settore; Vedomosti del 24.8, p.18, ha scritto sull’attività della catena di distribuzione “Europa” di Kursk; Expert ( 35 del 28.8, pag. 38-40) ha evidenziato i piani produttivi della società produttrice di oli “Mezzogiorno della Russia”; - il mercato cinematografico – (Vedomosti del 24.8, pag.17, e Kom-t del 29.8, pag.9, sui piani del Ministero della Cultura; Kom-t del 5.9, pag.11, sui cinema on-line in Russia).  
 
   Informazioni in breve relative alle grandi società e PMI:
 
i considerevoli aumenti dei ricavi del gruppo “M.Video”, della società metallurgica “Mecel” e della compagnia produttrice di carne “Cerkisovo” – (Vedomosti del 24.8, pag.12, 13 e 15);
 
lo stabilimento di ambra di Kaliningrad (fa parte della corporazione “Rostekh”) intende aumentare l’estrazione degli smeraldi nella Regione di Sverdlovsk (Urali) mentre la grande società RusGhidro (unisce molte centrali elettriche) svende le attività non legate al proprio core-business – (Kommersant del 4 settembre, pag.9);
 
la compagnia privata “Pella” di San Pietroburgo intende investire 2 mld di rubli nella costruzione di un nuovo cantiere navale nel Primorskij Kraj (il capoluogo è Vladivistok) – (Kom-t del 7 settembre, pag.7)  
 

Finanza, fisco, dogana, leggi, settore assicurativo 

   Dal 7 settembre al 5 ottobre il Ministero delle Finanze stanzierà giornalmente 3,4 mld di rubli per l’acquisto delle valute estere. La Banca centrale russa (BCR) ha reso noto che il volume delle riserve auree della Federazione Russa è ammontato (al primo settembre) a $423,1 mld: in una settimana è aumentato di $2,6 mld (+0,6%) – (Kom-t del 6 e dell’8.9, pagine 2).
 
   Il noto economista Evsei Gurvich ha commentato per RG (5.9, pag.11 - link) l’andamento dell’ultima fase dell’elaborazione della bozza del Bilancio federale per i prossimi 3 anni. Ha inoltre messo in rilievo che il volume del Fondo del benessere nazionale sarà stabilizzato su oltre 4.000 mld di rubli, ovvero su circa 59 mld di euro al cambio attuale.
 
   Intervistato da Expert ( 34 del 21.8, pag. 7), il professore di economia e finanza Aleksej Savatjughin ha espresso il suo parere sulla crisi dell’Associazione delle banche russe guidata da Gareghin Tosunjan. Lo studioso ha dichiarato che adesso “la BCR non ha paura di niente e non teme nessuna grande unione dei banchieri”.
 
   Negli ultimi giorni i quotidiani e i settimanali hanno trattato:
 
i record della Borsa di Mosca stabiliti ad agosto: il volume delle operazioni ha raggiunto 43.000 mld di rubli – (Vedomosti del 5.9, pag.14);
 
nell’estate l’afflusso di mezzi finanziari nei Fondi comuni d’investimento di tipo aperto ha superato 19 mld di rubli. Si tratta di un record assoluto nella storia di questo mercato – (Kom-t del 4.9, pag.8);
 
l’attività dei tribunali russi – (Profil 31 del 21.8, pag. 34-38: link);
 
la lotta agli hacker che sta diventando indispensabile – (RBK del 4.9, pag.6-7).
 
Infine segnalo l’approfondita e interessante conversazione della corrispondente di Vedomosti (7.9, pag.8-9 - link) con Dmitrij Anan’jev, comproprietario della “Promsvjaz’bank”, i cui attivi ammontano attualmente a 1.200 mld di rubli e il capitale proprio a 94,5 mld di rubli.  
 

Russia - Italia 

   Nell’ambito delle prossime “Giornate di Mosca in Italia” a Milano (21.09) e a Genova (22.09) avranno luogo, rispettivamente, il Forum italo-russo per la cooperazione economica e la conferenza Business Conference “Smart City”. Durante ambedue le sessioni tematiche, economisti, esperti e imprenditori discuteranno delle numerose problematiche della ristrutturazione urbanistica ed architettonica, dell’utilizzazione delle tecnologie moderne e dei materili ecocompatibili e della realizzazione di vari controlli al fine di proteggere l’ambiente. Gli specialisti di Mosca illustreranno molte opportinità e possibilità per la cooperazione bilaterale rese operative durante la realizzazione nella capitale russa dell’ambizioso programma “renovazija’, ovvero l’importante piano della durata di circa 15 anni, finalizzato alla ristrutturazione immobiliare di alcuni quartieri e al trasferimento di circa 1,5 mln di persone in case moderne e confortevoli. La Camera di Commercio e dell’Industria di Mosca con una lettera inviata all’Associazione GIM- Unimpresa ha invitato gli imprenditori italiani a studiare tutte le documentazioni disponibili necessarie per partecipare all’ulteriore sviluppo della collaborazione tra Russia e Italia.
 
   Malgrado la partecipazione mancata dei film russi alla 74a Mostra Internazionale dell’arte cinematografica di Venezia molti giornali russi hanno descritto l’andamento del festival, le tendenze della cinematografia mondiale rivelatesi nel capoluogo veneto e hanno espresso varie opinioni sulle opere partecipanti al concorso principale e alle sezioni secondarie della manifestazione. Profil 32 del 28.8, pag. 49-53, e Weekend, settimanale di Kommersant, 28 del 25.8, pag.20-24, hanno illustrato i film più interessanti della Mostra che, ormai, si chiude domani 9 settembre. È evidente che molti giornali della settimana prossima pubblicheranno dei servizi e delle critiche sulle opere vincitrici del festival cinematografico di Venezia “il più vecchio e uno dei più interessanti festival del mondo”.
 
   Kommersant (29.08) ha pubblicato nel suo supplemento Kidsmoda (pag.23 - link) un’intervista ad Imelde Bronzieri creatrice di vari capi di abbigliamento per bambini. La società ha recentemente aperto la propria boutique Mi.Mi.Sol nel centro di Mosca, nel grande negozio “Petrovskij passage”. Nell’altro supplemento allo stesso quotidiano Weekend ( 29 del primo settembre, pag. 32-33) potete trovare un servizio dedicato a “Gilda”, nuovo ristorante italo-russo di Mosca, nominato in onore del ristorante “gemello” situato a Forte dei Marmi.
 
   Dallo stesso Weekend 29 (1.9, pag. 8) abbiamo appreso che dal 6 settembre al 22 ottobre presso il Museo dell’arte moderna di Mosca (ulitsa Petrovka) sarà aperta la prima esposizione in Russia delle opere della pittrice Giosetta Fioroni, dedicate soprattutto alla sua vita a Roma negli anni ‘60 del secolo scorso. RG (7.9, p.9) ha ampiamente riferito sull’esposizione del famoso fotografo italiano Gian Paolo Barbieri “Moda e invenzione”, che è stata inaugurata negli ultimi giorni a San Pietroburgo presso il Museo dell’arte moderna “Erarta”.  
 
 
 Cari lettori, grazie per l'attenzione. 

Cordiali saluti.
A cura di Valerij Shvetsov
in collaborazione con Anita Mengon e Paolo Cantarello
e-mail: valerio.m@yandex.ru
Telefono - cell: +7 (916) 531-04-45

 


 Associazione Conoscere Eurasia - Via dell'Artigliere, 11 37129 Verona Italia - C.F. 93197240232 - P.IVA 03739750234 T: +39 0458020904 F: +39 0459299924 M: info@conoscereeurasia.it