Rassegna della Stampa Russa - 28.04.2017

 

 

Eventi, problematiche e dati statistici generali 

   Martedì 25 aprile Vladimir Putin si è recato nella città di Rybinsk (nella Regione di Jaroslavl’), dove ha visitato il complesso scientifico, di progettazione e produttivo Saturn, base del nuovo “Centro delle tecnologie additive” (le stampanti 3D lavorano sulla base di queste tecnologie), grande produttore di missili alati per l’esercito, ecc. Il presidente ha attivamente partecipato all’avvio dei collaudi di un nuovo motore a turbina e a gas per la marina militare.
  Successivamente ha presieduto la riunione della Commissione militare industriale. I convenuti e il Capo dello Stato hanno constatato che in meno di due anni, tenuto conto delle sanzioni internazionali imposte a Mosca, in Russia è stata creata nell’ambito dei programmi di sostituzione dell’import una nuova industria per la produzione dei motori a turbina e a gas per le navi. L’uso delle tecnologie moderne, in particolare quelle additive, sta diventando sempre più ampio e frequente. Vladimir Putin ha messo in rilievo che “entro il 2025 in seguito alla sostituzione dell’import l’85% dei nostri armamenti e della nostra tecnica militare sarà prodotto da aggregati, nodi e componentistica “made in Russia” – (Rossijskaja gazeta (RG), pag.2 – link: https://rg.ru/2017/04/25/reg-cfo/vladimir-putin-obiavil-o-sozdanii-novoj-otrasli.html, Nezavisimaja gazeta, pag.1-2, Kommersant (Kom-t), pag.1 e 3, e gli altri quotidiani del 26 aprile).
 
   Nello stesso martedì il ministro degli Esteri Serghej Lavrov e il segretario generale dell’OSCE (Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa) Lamberto Zannier hanno discusso della situazione in Ucraina e delle prospettive della collaborazione tra la Federazione Russa e l’OSCE. Le agenzie e i giornali hanno rivelato che il mandato del segretario generale Zannier scade fra due mesi. Tra i sei candidati propostisi per questa importante carica la Russia ha appoggiato Elena Kupcina, rappresentante permanente della Bielorussia nella suddetta organizzazione – (RBK del 26 aprile, pag.4).
 
   A Mosca ha avuto luogo la VI Conferenza internazionale per la sicurezza, a cui hanno partecipato oltre 700 politici, generali e militari di alto grado, diplomatici, scienziati e delegati di 7 organizzazioni internazionali. La NATO è stata invitata ma non ha mandato i suoi rappresentanti a Mosca. I convenuti hanno discusso le problematiche legate, in particolare, alla lotta contro il terrorismo e alla regolamentazione diplomatica di numerosi conflitti locali. Serghej Shojgu, ministro russo della Difesa, nel suo intervento ha invitato i dirigenti della NATO a “non spaventare gli abitanti dei Paesi europei con minacce che proverrebbero dalla Russia”. “In realtà - ha proseguito Shojgu - la Russia è disposta a esaminare e discutere qualsiasi iniziativa mirata a rafforzare la sicurezza globale” – (RG, pag.1 e 3, del 27.4 – link: https://rg.ru/2017/04/26/sergej-shojgu-prizval-rukovoditelej-nato-ne-pugat-evropejcev-rossiej.html; nonché RG di oggi 28.4, pag.3).
 
   La pubblicazione dei dati di un recente sondaggio del “Centro sociologico Levada”, secondo il quale attualmente il 45% dei russi appoggia, in diversa misura, le dimissioni del premier Dmitrij Medvedev, ha suscitato una vivace discussione nei mass-media e nella stampa russa. L’addetta stampa del capo di governo Natal’ja Timakova ha dichiarato che il sondaggio “è stato fatto su una commissione di carattere politico”. A parere di Dmitri Peskov, addetto stampa del Capo dello Stato, “il governo si assume la responsabilità di numerose decisioni e questo crea una volatilità possibile dei dati sociologici” – (le agenzie e i giornali on-line degli ultimi giorni; RBK del 26.4, pag.2; Vedomosti, pag.2 e 6, e Kommersant, pag.4 – link: http://www.kommersant.ru/doc/3282948, del 27 aprile, ecc).
 
   Vedomosti (20.04, pag.20) ha raccolto numerosi dati e testimonianze relative alla situazione e all’attività dei sindacalisti russi. Da questa analisi il giornale ha tratto la seguente conclusione: “Gli attivisti dei sindacati sono “pressati” dai datori di lavoro più frequentemente rispetto ad altri dipendenti. Essi di base sono difesi in misura inferiore; allo stesso tempo i datori di lavoro riescono ad accordarsi con i dirigenti delle organizzazioni più grandi”. Il quotidiano Izvestia di oggi 28.04 ha diffuso in allegato un supplemento speciale di 4 pagine “I sindacati” in cui si tratta dei vari aspetti dell’attività di alcune federazioni sindacali e delle organizzazioni di base (link: http://izvestia.ru/news/694760).  
 

Economia 

   Situazione generale:
  Durante la sua visita a Rybinsk (25.04) Vladimir Putin ha avuto un incontro con gli imprenditori locali. Alcuni di loro, a nome delle aziende esportatrici, hanno espresso il parere secondo cui il rublo si sarebbe “rafforzato anche troppo”. Il presidente ha risposto ribadendo l’importanza della stabilità della divisa nazionale, “anche nelle condizioni del corso fluttuante del cambio del rublo adoperato in Russia” – RG del 26.4, pag.2. Nella stessa edizione il giornale del governo ha pubblicato (pag.13-link: https://rg.ru/2017/04/25/viktor-ivanter-rubl-stoit-rovno-stolko-skolko-stoit-ekonomika.html) un commento sulla dinamica del rublo, scritto dall’accademico Viktor Ivanter. Il noto economista, tenendo conto della recente dichiarazione del ministro economico Maksim Oreshkin, ha fatto notare che “un indebolimento del rublo non è stato affatto determinato”. A parere dell’economista, “il rublo costa tanto quanto vale la nostra economia”.
 
  Nezavisimaja gazeta (24.04, pag.4) ha pubblicato un ampio sunto dell’articolo scritto per un giornale francese da Joseph Stiglitz, Nobel per l’economia, “un critico accanito delle riforme liberali in Russia”. A suo parere, “in 25 anni la Russia ha costruito non un capitalismo di mercato ma un capitalismo di stato per una stretta cerchia di persone”.
 
  Ieri (27.04) il Consiglio dei ministri ha preso in esame i risultati dello scorso anno raggiunti da settore agricolo (la produzione è aumentata del 5%) e ha deciso di prendere in considerazione la richiesta di predisporre risorse finanziarie aggiuntive per il settore agroindustriale durante le future correzioni del Bilancio federale. Il ministro Aleksandr Tkaciov ha spiegato che un sostegno finanziario aiuterà l’agricoltura russa “ad occupare un posto sicuro sui mercati internazionali prima dell’abolizione delle controsanzioni russe” – (RG, pag.2, Kommersant, pag.2 – link: http://www.kommersant.ru/doc/3283512, Izvestia, pag.2, e alcuni altri quotidiani del 28 aprile),
 
  Agli analisti segnalo inoltre le analisi della politica economica russa e delle previsioni sulla crescita dell’economia pubblicate da Expert (№ 17 del 24.04, pag.32-39: le analisi sono corredate da molti grafici e tabelle specifiche).
 
Alcuni giornali hanno evidenziato nelle pubblicazioni riguardo lo stato dell’economia nazionale:
- i vari punti della rivoluzione industriale negli anni 2020-2035 – (Kom-t; 27.04, pag.2- link: http://www.kommersant.ru/doc/3283012);
- la TOP 15 dei fattori che ostacolano maggiormente lo sviluppo del business russo: incertezza della situazione economica, diminuzione della domanda interna; alta pressione fiscale, ecc – (RG; 26.4, p.13);
- la statistica criminale: 1 accusato su 6 di reati di carattere economico (circa 38 mila ogni anno) è un imprenditore o un top-manager – (RG del 26.4, pag.13)
 
  Infine, una comunicazione della Banca Centrale russa: a marzo la concessione dei crediti ai settori economici è aumentata in generale dello 0,1% rispetto a febbraio – (Kom-t; 27.4, p.2).  
 
   Settori, grandi società e PMI:
 
  Negli ultimi giorni la stampa ha prestato maggiore attenzione ai seguenti settori e mercati:
 
- le tecnologie d’informazione: nel supplemento di 4 pag a RG del 25 aprile si rivela, in particolare, che le elaborazioni locali stanno cambiando l’industria spaziale. Si parla di droni, trasduttori e sensori speciali utilizzati nell’agricoltura, di case “intelligenti”, ecc.;
 
- l’industria del petrolio e del gas: Kommersant (25.04; pag.17-20) nel supplemento settoriale ha descritto il quadro generale dell’industria. Lo stesso quotidiano nell’edizione di oggi 28.04 (pag.13 link: http://www.kommersant.ru/doc/3282831) ha analizzato la situazione stabile di Gazprom sui mercati europei;
 
- l’industria automobilistica: Vedomosti (25.04, p.4, e 27.4, pag.13) ha messo in evidenza un aumento delle vendite ufficiali delle auto usate e ha riferito sulla divisione dei premi ai dipendenti del gruppo KamAZ che ha chiuso l’esercizio del 2016 con un utile netto di 656 mln di rubli. L’agenzia federale Rosstandart ha cominciato vari controlli degli stabilimenti di auto al fine di verificare se la corrispondenza della produzione alla legislazione nazionale e ai criteri per i mezzi di trasporto – (Izvestia di oggi 28.4, pag.6 – link: http://izvestia.ru/news/694565); Intervistato da Vedomosti (27.4, pag.8-9), Markus Osegovich, direttore generale di “Volkswagen Rus”, ha raccontato dell’attività della compagnia e dei suoi investimenti nei nuovi modelli e nella componentistica;
 
- il mercato dei trasporti automobilistici delle merci: l’esperto Boris Rybak ha sostenuto che attualmente il “compito principale degli operatori di questo mercato è l’aumento della qualità del loro business” – (Nezavisimaja gazeta del 26.4, pag.3)l
 
- l’export della produzione per il trasporto ferroviario: è stata preparata una bozza della strategia di sviluppo delle suddette esportazioni nell’ambito dell’aumento generale dell’export della produzione industriale; il documento prevede la possibilità di raggiungere un volume dell’export pari a $1 miliardo entro il 2025 – (Kom-t del 26.04, p.11: il servizio è corredato da una tabella degli importi ricavati dall’export di locomotive, vagoni, materiale rotabile, ecc – link: http://www.kommersant.ru/doc/3282225);
 
- l’edilizia: nel primo trimestre le aziende edili hanno consegnato abitazioni per una superficie totale di 13,1 mln di metri quadrati, il 15,8% in meno rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso. Gli esperti hanno evidenziato un considerevole calo dell’edilizia individuale – Kom-t; 28.4, pag.2. Nell’edizione del 20 aprile lo stesso quotidiano ha diffuso in allegato il supplemento Casa (pag.17-26), dedicato ad alcuni progressi e problemi del settore, alla determinazione più precisa del costo catastale dei beni immobiliati, ecc. Kom-t (19.4, pag.12) e Profil (№ 15 del 24.4, pag.43) hanno calcolato che il gruppo PIK dopo l’acquisto della compagnia di costruzioni e d’investimento Morton nel dicembre scorso è diventato il maggiore gruppo immobilare in Russia: controllerà circa il 3% del mercato nazionale e il 13,7% del mercato moscovita.  
 
   Altre informazioni:
 
- lo scorso anno, per la prima volta nell’attività decennale della compagnia Rosnano, il totale dei suoi attivi ha superato l’importo degli investimenti – (Vedomosti del 27.4, p.16 – link: https://www.vedomosti.ru/technology/articles/2017/04/27/687684-rosnano-plyus-investitsiyam);
 
- nel 2016 il totale del commercio interno tramite Internet è ammontato in Russia a circa 617 mld di rubli – (Kom-t del 25.4, pag.1 e 13);
 
- KDV Group, leader dell’industria dei dolciumi, ha acquistato per circa 1,6 mld di rubli oltre 60 mila ettari di terreni nella Regione di Orjol (il centro della parte europea della Russia) per controllare meglio la qualità delle materie prime e coprire il bisogno di farina – (Kom-t; 21.4, p.12);
 
- le autorità di Mosca hanno dichiarato che l’ampliamento dei parcheggi a pagamento ha migliorato lo stato del traffico automobilistico metropolitano – (Vedomosti del 25.4, p.19 – link: https://www.vedomosti.ru/realty/articles/2017/04/25/687253-platnie-parkovki);
 
- i turisti russi cercano nuovi itinerari per viaggi all’estero non molto cari; il Ministero della cultura prevede che lo sviluppo delle infrastrutture turistiche e d’intrattenimento in Crimea aiuterà a sviluppare il turismo interno – (il supplemento Cultura e turismo di Kommersant del 24.4. p.17-20, e la rivista Kommersant-den’ghi (№ 17 del 26.4, pag.30-31).  
 

Finanza, fisco, dogana, leggi, settore assicurativo 

   Martedì (26.04), le vendite delle obbligazioni del prestito federale per la popolazione (ОФЗ in russo) sono ammontate a 696,8 mln di rubli. È stato il primo giorno della realizzazione del relativo programma federale. Il totale della prima emissione è stato pari a 15 mld di rubli. Gli esperti hanno rivelato che nei primi giorni solamente i clienti agiati hanno dimostato un certo interesse per questo nuovo strumento del Ministero delle Finanze – (Kom-t del 27.4, pag.10 – link: http://www.kommersant.ru/doc/3282742).
 
   La Corte dei Conti ha stabilito che nel 2016 la somma delle violazioni legislative e delle trasgressioni finanziarie è nuovamente aumentata e ha raggiunto 966 mld di rubli. Molti Iettori di RG (26.4, pag.1 e 12 – link: https://rg.ru/2017/04/25/glava-schetnoj-palaty-golikova-otvetila-na-voprosy-chitatelej-rg.html) hanno inviato delle lettere direttamente al capo della Corte dei Conti Tat’jana Golikova. Il quotidiano ha pubblicato le risposte alle domande più frequenti.
 
   Agli analisti segnalo un articolo del settimanale Profil (№ 17 del 24.4, pag.32-39: link:http://www.profile.ru/economics/item/116877-somnitelnaya-bankovskaya-sistema) sullo stato attuale del sistema delle assicurazioni dei depositi bancari e una rassegna di 4 pagine di RBK del 26 aprile dedicata ai servizi bancari. Komm-t (26.4, p.10) ha riferito che la riforma del settore dell’auditing è stata rinviata per un anno.
 
   RG ha presupposto nelle sue diverse edizioni che alcuni ddl saranno modificati tenendo conto in misura maggiore degli effetti degli atti legislativi sull’attività delle pmi (26.4, pag.13) e che il numero dei crediti bancari concessi aumenta più velocemente tra i mutuatari giovani (24.4, pag.1 e 4).  
 

Regioni e Territori della Federazione Russa 

   Tra le problematiche generali delle Regioni e dei Territori della Federazione, che in totale include attualmente 85 Soggetti, i giornali hanno ultimamente annoverato: la mancata esecuzione nel 2016 del programma federale della ristrutturazione completa di case e molti appartamenti (Izvestia del 19.4, pag.1 e 6) e la necessità di elaborare un megaprogetto sull’ammodernamento di 15-20 città “provinciali” nei prossimi decenni – (Vedomosti del 25.4, pag.6-7: link: https://www.vedomosti.ru/opinion/articles/2017/04/25/687224-pervaya-liga-gorodov).
 
   Le pubblicazioni più aggiornate e interessanti sulla situazione, sui problemi e lo sviluppo delle singole regioni e territori sono state dedicate a:
 
- la Regione di Arcangelo – (Expert № 13 del 27.3, pag.59-68);
 
- la Regione di Leningrado e la città di San Pietroburgo – (il supplementgo tematico a Kom-t del 29.3, p.19-22, e Kommersant del 3 aprile, p.13: l’intervista all’architetto Elena Iljukhina);
 
- la Regione di Krasnojarsk (Siberia) – (Expert № 16 del 17.4, pag.63-75);
 
- le regioni dell’Estremo Oriente – la consegna gratuita di terreni pari a un ettaro – (RBK del 21 aprile, pag.11);
 
- la Regione di Mosca – (RG del 14.4, pag.6; Izvestia del 17.4, pag.7: l’intervista al governatore Andrej Vorobjov – link: http://izvestia.ru/news/680285; RG del 24.4, pag.8);
 
- la Repubblica della Crimea –Nezavisimaja gazeta del 26.4, p.12 (i numerosi problemi legati al rifornimento dell’acqua); Kom-t, pag.2 – link: https://www.kommersant.ru/doc/3282149, RBK del 21.4, pag.8-9, link: http://www.rbc.ru/interview/politics/20/04/2017/58f8afd19a79470f77cc6604) con l’ampia conversazione con il capo della Crimea Serghej Aksionov, e RBK, pag.1 e 9, del 26 aprile (la lotta con le costruzioni “abusive”).  
 
 
 Cari lettori, grazie per l'attenzione. 


Le prossime edizioni della rassegna saranno editate e
mandate a tutti voi venerdì 5 maggio e venerdì 12 maggio.

In occasione delle Feste del Primo e del Nove maggio
la redazione invia a tutti voi i più cordiali saluti
e augura a tutti buone ferie nel prossimo weekend lungo,
nonché ottime vacanze in Italia per i più fortunati.


A cura di Valerij Shvetsov
e-mail: valerio.m@yandex.ru
Telefono - cell: +7 (916) 531-04-45

 


 Associazione Conoscere Eurasia - Via dell'Artigliere, 11 37129 Verona Italia - C.F. 93197240232 - P.IVA 03739750234 T: +39 0458020904 F: +39 0459299924 M: info@conoscereeurasia.it