Rassegna della Stampa Russa - 30.08.2013

 

 

Eventi, problematiche e dati statistici generali

 

*          In quest’ultimi giorni la stampa presta molta attenzione al XI-mo Salone internazionale aerospaziale di Mosca (durera` a Zhukovskij fino al primo settembre) e ha messo in rilievo molte novita` e i vari progetti “piu` promettenti” dell’industria aeronautica nazionale. Su tutti gli altri – secondo i quotidiani - spiccano il modello-business dell’aereo “Sukhoi-SuperJet-100”, l’aereo di linea modernizzato “Tu-204 SM”, il caccia di quinta generazione, l’impianto di lancio S-350E, che comprende 12 missili  capaci di colpire contemporaneamente 28 obiettivi distanti di 60 km, i sofisticati motori e i nuovi combustibili (anche quelli alternativi) per aerei e missili, ecc.. Il gruppo “Energia” per la prima volta ha presentato alcuni blocchi  della nuova nave spaziale pilotata che dovra` sostituire in futuro gli attuali “mezzi di trasporto circumterrestri ”Sojuz” e  “Progress”. Durante la visita al Salone il premier Dmitrij Medvedev  si e` fermato per lungo tempo nella “sezione elicotteri”, dove ha rilevato l’importanza della collaborazione con progettisti e produttori stranieri, compresi gli specialisti italiani e austriaci. Intervenuto alla seduta del “Congresso internazionale aeronautico”, organizzato nell’ambito del “Salone”,  Medvedev ha auspicato una  cooperazione globale  “ancor piu` stretta”, che puo` contribuire a un ulteriore e felice sviluppo dell’aviazione. Alle societa` nazionali produttrici di tecnica aerea e missilistica il capo del governo ha promesso uno sostegno finanziario stabile da parte dello Stato  -    (“Rossijskaja gazeta” (“RG”, pag.1 e 3, “Kommersant”, pag.5 e 7, “RBK daily”, p.7, “Vedomosti” e altri quotidiani del 28 agosto;  “RG”, pag.5 e 10 (l’intervista a Vitalij Lopota, presidente e progettista capo del gruppo “Energia”),  “Kommersant” e molti giornali del 29.8; nonche` “Vedomosti”, pag.3, di oggi 30 agosto).

        Nel riferire sui primi “contatti d’affari” nell’ambito del “Salone”  i quotidiani hanno rilevato l’interesse (prima inatteso) dell’Amministrazione presidenziale nei confronti dell’aereo “Sukhoi Business Jet” e l’istituzione di una joint-venture tra la compagnia “SSJ-100” e la societa` “Sberbank Leasing” (“RBK daily”, pag.7, e “Kommersant”, pag.7 e 9, del 28.8). Inoltre “Kommersant” (29.8; pag.7) ha informato che il governo ha appoggiato le proposte della “Corporazione statale “Rostekh”” di trasferire alla propria gestione il 25% delle azioni dell’”Aeroflot”, cosa che puo` cambiare la strategia generale della compagnia di bandiera.  “Vedomosti” (29.8; pag.10) ha messo in evidenza che la stessa “Rostekh” ha firmato i protocolli d’intenti con la “Bombardier” canadese e con la compagnia italo-francese ATR, che prevedono l’avvio della produzione di “aerei regionali” in Russia. Inoltre il giornale (29.8; pag.2) in un suo servizio ha notato che la societa` “Rosoboronexport” ha accumulato nel suo portafoglio  commesse per tecnica antimissilistica e antiaerea per il totale di 8,4 mld.di US$, mentre le commesse, relative all’esportazione di aerei e di elicotteri russi, ammontano “solo” a $6 miliardi.

*          Da una recente e approfondita indagine sulle condizioni di alloggio in Russia, realizzata poco tempo fa dai ricercatori dell’holding “Romir”, risulta che adesso nelle citta` superiori a 100mila abitanti il 73% delle famiglie vive in appartamenti “privatizzati” e il 13% - in case private. Il 7 per cento degli intervistati affitta l’appartamento  e il 6 per cento risiede in un’abitazione municipale.  Oltre il 70% delle case, dove vivono i partecipanti all’indagine, e` stato costruito alla fine degli anni ottanta del secolo scorso. Cio` nonostante piu` della meta` degli intervistati ha sostenuto che lo stato delle loro abitazuini attualmente e` “buono” (il 40%) o addirittura “perfetto” (il 12%). Solo l’8% si e` lamentato per le condizioni dell’alloggio “cattive” o “veramente pessime”. Un terzo degli intervistati ha dichiarato di non avere le possibilita` per migliorare o ampliare l’alloggio  oppure (soprattutto le persone anziane)  di non volerlo fare. 

Il  68 per cento sarebbe soddisfatto di possedere un appartamento da  60 a 120 metri quadrati;  soltanto il 9% degli intervistati ha “osato” esprimere l’auspicio di avere un alloggio superiore a 150 metri quadrati     -    (il settimanale “Kompanija” № 31 del 26.8; pag.52). 

 

Economia, settori e mercati, grandi aziende e PMI

 

*          I dati aggiornati sull’attuale situazione dell’economia russa confermano, purtroppo, la mancanza di miglioramenti nell’andamento della gran parte di industrie e di settori, rispetto ai precedenti mesi. Per cio` molti economisti ed esperti continuano a discutere se l’economia e` ancora in ristagno o e` gia` in recessione. Partecipando a questa discussione, Maksim Averbukh, direttore generale dello stabilimento “Elektromet”, in un suo commento scritto per il settimanale “Itoghi” (№ 34 del 26.8; pag.11) ha espresso il parere che il calo dei settori e il fermo del PIL sarebbe causato dal fatto che “i difetti della gestione statale hanno finalmente superato i vantaggi del costoso petrolio”.  L’autore evidenzia inoltre che le proposte di vari dicasteri, soprattutto il Ministero delle Finanze, mirate a cambiare l’attuale stato delle cose, si basano principalmente su un ulteriore forte aumento della pressione fiscale sul business e sulla popolazione. Cio` si evidenzia anche nella relazione della  societa` “Ernst & Young” sull’attivita` d’affari nei primi venti paesi dell’mondo, redatta in vista del vertice del “G20” che avra` luogo nella prima settimana di settembre a San-Pietroburgo. Gli analisti evidenziano tra l’altro che “i problemi di attrazione degli investimenti rimangono il principale ostacolo per lo sviluppo dell’imprenditoria in Russia” e che “l’aumentato livello del sostegno generale a imprenditori piuttosto rispecchia la tendenza a  un miglioramento delle condizioni esistenti per il business”.  Nel rating generale la “Ernst & Young” ha classificato la Russia nel terzo gruppo di 5 Paesi (con il Brasile, la Cina, il Messico e l’Arabia Saudita), superiore a quest’ultimo, nel quale e` stata messa anche l’Italia   -         (“Kommersant” del 28.8; pag.2).

     Lunedi` scorso (26.8) il Ministero dello Sviluppo economico ha notevolmente ridotto le sue precedenti previsioni macroeconomiche per quest’anno e per il prossimo triennio.  Dalla tabella riassuntiva riportata da “Kommersant” (27.8; pag.2) risulta che, secondo il dicastero, il PIL nel 2013 aumentera` non del 2,4% ma dell’1,8% (in seguito alla presunta crescita degli investimenti), nel 2014 del 3,2% (prima +3,7%),  nel 2015 del 3,4% (+4,1%) e nel 2016 del 3,7% (+4,2%). La produzione industriale aumenterebbe su base annua – rispettivamente – dello 0,7%, del 2,8%, dello stesso 2,8 per cento e del 2,4 per cento.  Tra  le   probabili conseguenze di tale drastica diminuzione della previsione macroeconomica parecchi economisti ed esperti hanno subito annoverato la diminuzione delle entrate del Bilancio federale di 1 600 mld.di rubli in 3 anni, la mancata esecuzione dei decreti di Vladimir Putin, annunciati a maggio del 2012 e riguardanti molti problemi sociali, l’aumento e non la diminuzione delle tariffe comunali, ecc. Si e` gia` saputo che le stime e le previsioni del Ministero delle Finanze e di quello economico sono state accolte al Cremlino con dispiacere e che i piani dell’attuale governo saranno sottoposti a un’ampia e meticolosa revisione. Il premier Medvedev ha chiamato i suoi vice e i ministri a “presentare proposte concrete, tese ad affrontare i problemi economici sia globali che interni”. Martedi` il CdM ha aggiornato la “Strategia di sviluppo dei settori di trasporto fino al 2030   -         (“Kommersant”, pag.1-2, e “Nezavisimaja gazeta”, p.4, del 28 agosto; “RG” del 28.8, pag.2, e del 29.8; pag.3; nonche` “Kommersant” di oggi (30.8), pag.2).

*          Agli analisti delle conseguenze dell’ingresso della FR nel WTO segnalo  un’approfondito articolo scritto per “RBK daily” (27.8; pag.6) da Serghej Katyrin, presidente della Camera di commercio e di industria, e una breve nota di “Itoghi” (№ 34 del 26.8; pag.7). Credo che per loro saranno interessanti inoltre una serie di opinioni degli specialisti russi e uno schema, riguardanti le varie misure di sostegno alle esportazioni (“RBK daily”; 28.8; p.3)E` strano ma a differenza di molti Paesi stranieri “la Russia solo adesso comincia a introdurre le suddette misure, soprattutto finanziarie”, per la realizzazione delle quali quest’anno saranno stanziati circa 14 mld.di US$.

*          Vediamo adesso, brevemente, le diverse pubblicazioni piu` informative sulla situazione e sulle novita` di alcuni settori industriali e mercati.   

   “Vedomosti” (23.8; pag.13) ha previsto una dura concorrenza da parte dei maggiori operatori del  mercato mondiale di gas liquido  ai progetti di alcune societa` russe- produttrici di gas, che – come da programma  – saranno avviati negli anni 2017- 2018. La rassegna e` corredata da un diagramma che indica i Paesi – maggiori esportatori di gas liquido nel 2012. “Kommersant” di oggi (30.8) ha diffuso in allegato il supplemento “Petrolio e gas” (pag.13-20) in cui ha trattato le diverse problematiche delle industrie, rilevando il ruolo delle zone artiche.

     “RG” (29.8; pag.1 e 3) nell’analizzare la dinamica del mercato automobilistico ha messo in evidenza che “adesso i russi, rispetto a 6 anni fa, comprano  auto piu` costose, ma lo fanno piu` raramente che negli anni  precedenti”.  Il costo medio di una nuova macchina  e` aumentato da $19 480 nel 2007 a 28 160 US$ l’anno in corso.  “Ekspert” (№ 34 del 26.8; pag.75-82)  ha descritto le cause della diminuzione delle vendite di autoveicoli, accompagnata dall’aumento di alcuni segmenti dell’industria automobilistica, e dato rilievo all’ingresso nel mercato russo della seconda auto elettrica straniera: BMW i3.

     “Kommersant” (28.8; pag.1 e 10) ha riferito che Vladimir Putin ha appoggiato la proposta del Servizio federale di sicurezza (ФСБ in russo) di creare un sistema integrale di collegamenti, “atto ad assicurare la difesa, la sicurezza e l’ordine pubblico nel Paese”. Su richiesta del giornale parecchi esperti hanno valutato l’idea e hanno individuato le compagnie esecutrici piu` probabili; secondo i primi calcoli, tale pregetto costerebbe alcune decine di miliardi di US$.  Nella stessa edizione il giornale (pag.7) ha focalizzato alcune delle cause per le quali la TGK-2, grande societa` produttrice di energia elettrica si e ` trovata sull’orlo del default finanziario.

“Vedomosti” (pag.19) e       “Kommersant” (pag.1 e 2)    del 28 agosto hanno constatato l’altro fallimento dell’unione tra “M.Video” ed “Eldorado”, le maggiori catene di distribuzione di elettrodomestici e di prodotti elettronici.  Invece “Ekspert” № 34  ha rilevato che la catena di distribuzione di alimentari “Azbuka vkusa” (“Abbici` dei gusti”) ha stabilito una fruttuosa cooperazione con produttori di ortaggi, di carne e di latte (p.22-23). Il settimanale ha consigliato inoltre un nuovo libro sociologico, in cui si tratta della “veloce divisione della campagna russa in un piccolo numero di fattorie agricole avanzate e nella stragrande maggioranza di paesini e villaggi, l’80% degli abitanti dei quali non ha lavoro e vive di quello che fornisce il loro orto”.     

Agli esperti dell’edilizia segnalo il supplemento di 8 pagine “Casa” a “Kommersant” del 29 agosto, in cui si tratta  approfonditamente di alcune delle tendenze piu` evidenti del mercato moscovita, della costruzione di cottage in campagna e del “potenziale dei  piccoli comuni situati nelle vicinanze di San-Pietroburgo”.

Su alcuni altri giornali si e` letto che:    l’”Otto Group” tedesca, leader mondiale del e`-commerce, scontenta della lentezza e della bassa qualita` del trasporto merci in Russia, ha deciso di sviluppare il suo servizio logistico  (“Ekspert” № 34 del 26.8; p.26-27); il proprietario della catena di caffetterie “Shokoladniza” Aleksej Kolobov promuovera` la diffusione del brand israeliano di “bar-cioccolata Max Brenner” e la “Molson Coors Brewing Company” americana-canadese dal prossimo autunno comincera` a produrre e vendere a Mosca la birra piu` popolare in Inghilterra “Carling”  (“Kommersant” del 19.8; pag.7, e del 22.8; pag.7).

*       912 500 000 000 – tante tazze di caffe si consumano al mondo in un anno. Poiche` la cifra riportata e` difficile da ricordare, eccovene alcune “piu` facili”:  28 935 tazze ogni secondo; 1 736 111 ogni minuto; 104 166 667 ogni ora, e cosi` via  (“Kompanija” № 29 del 12.8; pag.13).     

 

Studiamo i Territori e le Regioni della Federazione Russa

 

*          Tra le pubblicazioni sulle problematiche generali addito l’articolo di “Ekspert” (№ 34 del 26.8; pag.54-55) in cui viene commentato il primo rating  delle regioni per lo stato d’animo sociale (un “analogo” del “rating della felicita`” mondiale), elaborato dagli specialisti della “Fondazione per lo sviluppo della societa` civile”. Nel riassumere i diversi dati dell’ampio sondaggio ottenuti in 79 su 83 regioni della Federazione, il settimanale trae la seguente conclusione: Gli abitanti della maggior parte dei territori non sono per niente soddisfatti della vita attuale e per cio` aspettano tanto diversi miglioramenti”.

    L’agenzia internazionale “Standard & Roor’s” ha constatato che l’esecuzione dei decreti “sociali” del  Presidente  Putin di maggio  del 2012 e  il  rallentamento  dell’economia nazionale hanno prodotto un grave effetto sui Bilanci regionali. Adesso il governo deve fare una scelta non facile: o decidere di dare alle regioni notevoli stanziamenti aggiuntivi dal Bilancio federale, o liberarle dall’obbligo di eseguire le promesse fatte da Putin  durante la campagna presidenziale dello scorso anno    -  “Vedomosti”, pag.5, e “Kommersant”, pag.3, del 26 agosto.

      Nell’edizione del 23 agosto lo stesso “Kommersant” (pag.10)  ha dato rilievo alla rapida espansione di Internet nei piccoli comuni e citta`(fino a 100mila abitanti): la   provincia russa conta gia’ circa il 40% dell’uditorio on-line del Paese.

*          La situazione delle regioni dell’Estremo Oriente, gia` circa 2 mesi colpite da piene e alluvioni, rimane ancora molto grave. La catastrofe naturale finora non ha provocato vittime, ma piu` di 100mila persone sono state danneggiate, molti hanno perso le loro case e abitazioni; secondo i dati preliminari il danno materiale ammonta a circa 30 mld.di rubli. Ieri Vladimir Putin ha visitato la Regione del fiume Amur e quella di Khabarovsk e ha invitato le amministrazioni locali a fare tutto il possibile per allenare il danno provocato e per aiutare la gente colpita dalla sciagura; si prevede che gli stanziamenti federali dovranno ammontare a decine di miliardi. Nei giorni precedenti il Presidente ha invitato ad aggiornare i programmi di sviluppo dell’Estremo Oriente e delle regioni adiacenti al lago Baikal, studiando anche l’opportunita` di costruire nuove centrali elettriche per eliminare il pericolo delle alluvioni   -  (“RG” del 27 agosto; pag.4; “Nezavisimaja gazeta”, pag.4, e “RG”, p.2, del 28.8; “Kommersant”, pag.2, e “RG”, pag.1-2, di oggi, 30 agosto).

*          “RG” di oggi (30.8) ha dedicato 2 pagine (14-15) per descrivere, anche con l’aiuto del presidente Arsen Kanokov, lo sviluppo della piccola Repubblica caucasica Cabardino-Balcaria, rilevando i progressi della Sanita` e il raddoppio del salario medio mensile: da 9mila rubli del 2008 a 18 753 rubli dello scorso giugno.  “Itoghi” (№ 34; p.9) e “Profil” (№ 31; pag.21)  del 26 agosto hanno messo in evidenza la situazione finanziaria assai contradditoria delle Repubbliche del Caucaso Settentrionale, che ricevono ingenti somme dal Bilancio federale e non assicurano il loro contributo fiscale all’erario dello Stato.

     Nell’edizione del 29 agosto “RG” (apg.11) ha illustrato un rilevante avanzamento dei settori scientifici nella Repubblica di Tatarstan. Inoltre ha intervistato il presidente Rustam Minnikhanov, che con ovvia soddisfazione ha diffusamente parlato della preparazione e dello svolgimento delle recenti Universiadi-2013 nella capitale Kazan’ e ha raccontato del futuro sviluppo di varie infrastrutture per consentire l’attivita` sportiva a tutti gli abitanti e per prepararsi a nuove manifestazioni di livello internazionale: il campionato mondiale di nuoto-2015  e i Mondiali di calcio -2018.

*          L’amministrazione della Regione di Mosca nel prossimo quinquennio stanziera` i 1 800 miliardi di rubli (piu` di 40 mld.di euro) per  migliorare notevolmente la situazione dei trasporti; molte misure e provvedimenti saranno realizzati in collaborazione con la citta` di Mosca.  (“Kommersant” di oggi, 30 agosto, pag.4).  Lo stesso giornale ha riferito che le autorita` regionali hanno ultimato la verifica dell’uso dei terreni posseduti (sulla carta) dall’amministrazione (circa 4000 ettari sono stati quasi abbandonati) e hanno acquistato per 500 milioni di rubli una frequenza per trasmettere i programmi del proprio canale (“Kommersant” del 29.8, pag.1 e 10, e del 22 agosto, pag.10).

*          “Itoghi” (№ 34 del 26.8; pag.12-16) ha pubblicato un’approfondita conversazione con Serghej Sobjanin, il f.f. di sindaco,  sullo sviluppo della citta` di Mosca dalla meta` degli anni ’80 e nell’ultimo triennio e ha espresso il suo parere sulla specificita` delle prossime elezioni dirette dei governatori, che ai primi di settembre avranno luogo non solo nella capitale ma anche in parecchie Regioni.   “Kommersant” ha riferito che le autorita` locali venderanno le azioni possedute (il 26,58%) alla societa` “Produttori di dolciumi” (19 stabilimenti), il che rafforzera` la posizione del leader nazionale del settore (23.8; pag.10), e ha scritto che l’anno prossimo 10 nuovi hotel (2 700 camere in totale) entreranno nel mercato alberghiero locale (29.8; pag.10)

 

Finanza, fisco, dogana, leggi, settore assicurativo

 

*          “Il Bilancio federale  reggera` sia al calo dei prezzi del petrolio che al finanziamento delle promesse elettorali del Presidente, ma solo nel caso che non saranno aumentate le spese pubbliche, che sara` osservata la “regola di bilancio” e che non saranno toccate le riserve provenienti dall’industria petrolifera e da quella del gas” -  con queste parole “Vedomosti” di oggi (30.8; pag.1 e 4) ha riassunto alcuni dei principali punti della “Strategia del bilancio della FR fino al 2030”. Il documento e` stato elaborato dal Ministero delle Finanze e soltanto ieri e` stato inviato al governo. Ma gli analisti del quotidiano hanno gia` avuto la possibilita` di studiare la strategia, cioe` dei suoi tre scenari che iniziano dal 2016. “Vedomosti” rileva che il documento e` basato sullo “scenario innovativo” dello sviluppo macroeconmico del Paese di lungo termine.

*          Secondo Serghei Shakhraj, capo dell’apparato della Corte dei conti, Vladimir Putin ha firmato la presentazione della sua assistente Tat’jana Golikova per la sua nomina a capo del suddetto Ente federale. La GosDuma (Camera bassa del Parlamento) – presuppone “Kommersant” (30.8; pag.1-2) – potra` votare per questa candidatura gia` nella prima seduta ordinaria della sessione autunnuale, fissata al 10 settembre.

*          Nel commentare la previsione aggiornata dello sviluppo economico della FR nel 2013 e negli anni 2014-2016 il viceministro Andrej Klepach ha previsto che il corso del cambio medio del dollaro in quest’anno sara` pari a 32 dollari e che entro il 2016 questo cambio dovrebbe aumentare a 34,9 rubli per 1$    -   (“RG” del 28.8; pag.2)

*          Nel primo semestre la Borsa di Mosca ha aumentato il suo utile fino a 3,3 mld.di rubli. Ieri le sue quotazioni sono salite al “massimo storico”: 61,8 rubli per un’azione (+4,6% in una giornata).  A parere degli esperti, il forte incremento dei ricavi della Borsa e` avvenuto grazie agli alti tassi d’interesse e alla crescita dell’attivita` nel mercato dei debiti  -  (“Kommersant”, pag.8, e “Vedomosti”, pag.15, di oggi 30 agosto).  Invece la “Sberbank” (controlla il 30% del mercato bancario nazionale; dopo il primo semestre gli attivi ammontavano a 16 100 miliardi e il capitale sociale – a 1 700 mld. di rubli) ha confermato i dubbi di molti analisti: adesso anche la direzione dell’istituto non e` convinta di riuscire a raggiungere nel 2013 l’obiettivo annuo per gli utili pari a 370-390 miliardi di rubli. Il presidente Gref e` un ottimista: a suo parere, l’utile “ammontera` a 370 mld, piu` o meno il 2% “   -  (“Vedomosti”, p.11, e “Kommersant”, pag.7-8, del 29.8).  

*          Nei primi sei mesi il mercato della gestione azionaria delle fideiussioni e` aumentato del 6 per cento: dai 3 100 ai 3 300 mld.di rubli (piu` di 70 mld.di euro). “Profil” (№ 31; pag.34-36) nella sua analisi della dinamica e delle principali tendenze del mercato ha fatto notare, che esso “cresce soprattutto grazie all’afflusso continuo degli accumuli pensionistici. Pero` per aumentare i futuri  ricavi le compagnie di gestione finanziaria dovranno trovare nuove idee”.

*          Nel primo semestre in Russia, secondo la polizia e gli organi di investigazione, sono stati consumati 1 117 255 reati. Questo totale e` inferiore del 4,3 per cento, rispetto al quantitavo del medesimo periodo del 2012; purtroppo, la percentuale dei reati gravi e piu` pesanti non e` diminuita.

Sono solo pochi i dati di quelli, che Aleksandr Bastrykin, capo del Comitato federale per investigazioni, ha  riportato e commentato nell’intervista rilasciata a “RG” del 27 agosto (pag.1 e 6). E` piu` che probabile che nei dati statistici del dirigente non siano stati presi in considerazione le nuove cause che sono state aperte negli ultimi mesi nei confronti dei capi e dei responsabili dell’Ente federale “Le zone economiche speciali” (cominciando dal suo dirigente Mikhail Truscko, nominato solo 4 mesi fa) e delle sue filiali a Mosca, S.Pietroburgo, nella Regione di Lipetsk, eccetra (“RG” del 28.8; pag.12).

          Infine segnalo il settimanale “Kompanija” (№ 31 del 26.8; pag.26-27) che ha scritto delle “fiere e serate di beneficenza” degli imprenditori e dei ricchi russi che si tengono a Monte-Carlo, Monaco, Cannes e in altre simili localita`. 

 

 

Cari lettrici e lettori, grazie per l’attenzione.

Distinti e cordiali saluti.

 

 

A cura di Valerij Shvetsov (con la collaborazione di Canzio Cavallini)

e-mail: valerio.m@unimpresa.ru

Telefoni: ufficio +7 (495) 411-79-48 (int. 3413); cell: +7 (916) 531-04-45

www.confindustriarussia.it

 

 


 Associazione Conoscere Eurasia - Via dell'Artigliere, 11 37129 Verona Italia - C.F. 93197240232 - P.IVA 03739750234 T: +39 0458020904 F: +39 0459299924 M: info@conoscereeurasia.it