Rassegna Stampa finalisti V premio raduga

ANSA (SPE) - 25/03/2014 - 18.23.00
Letteratura: trentina Ottelli finalista al Premio Raduga

Scelta dalla giuria con il racconto 'Gestazione di un angelo' (ANSA) - TRENTO, 25 MAR - Cristina Ottelli, 31 anni, di Trento, e' tra i cinque finalisti della quinta edizione del Premio Raduga, concorso letterario italo russo per scrittori e traduttori sotto i 35 italiani e russi istituito nel 2010 dall'Associazione Conoscere Eurasia di Verona e dall'Istituto letterario Gor'kij di Mosca. Con il suo racconto 'Gestazione di un angelo', Cristina Ottelli corre per il titolo di 'Giovane autore dell'anno' nella sezione italiana, insieme ad altri quattro giovani.

 

L’ADIGE 26.03.2014
Gestazione di un angelo, Cristina Ottelli finalista
 
 
 
GIORNALE DI BRESCIA 26.03.2014
Il bresciano Gianluca Boroni finalista al quinto Premio Raduga 
 
 
 Spetcul - Cultura: annunciati i finalisti del V Premio Raduga
 

Roma, 25 mar (Prima Pagina News) Dall’Italia al Cremlino e ritorno per un gemellaggio culturale nel nome della letteratura. È la narrativa secondo Raduga, il concorso letterario per scrittori e traduttori, italiani e russi, under 35 dell’Associazione Conoscere Eurasia. Istituito nel 2010 dall’Associazione con sede a Verona e l’Istituto Letterario Gor’kij di Mosca e giunto alla sua V edizione, il Premio Raduga si propone di rafforzare i rapporti culturali tra Italia e Russia, oltre a fornire l’occasione di presentare la scrittura di giovani penne al mondo editoriale e a un ampio pubblico di lettori. La rosa dei dieci racconti finalisti, di cui cinque in lingua russa, è stata selezionata tra gli oltre 140 autori partecipanti che, aggiunti ai 27 traduttori, fanno del Premio Raduga 2014 l’edizione dei record. Sarà compito delle due giurie, composte da personalità dell'editoria e del panorama letterario dei due Paesi, nominare il ‘Giovane autore dell'anno’ e il ‘Miglior giovane traduttore dell’anno’, per l'Italia e per la Russia, e che saranno premiati il prossimo 27 giugno nella città russa di Nizhnij Novgorod. Successivamente i racconti vincitori pubblicati sull'Almanacco Letterario 2014 che sarà distribuito sia in Italia che in Russia. Per Antonio Fallico, presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia: ‘L’edizione 2014 è il miglior Premio Raduga di sempre, sia in termini di partecipazione che di livello dei racconti esaminati e consolida il sodalizio letterario tra Italia e Russia anche attraverso queste nuove giovani penne”. Realizzato in collaborazione con il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma (RosSotrudnichestvo) e con l’ Istituto Italiano di Cultura a Mosca, il Premio Raduga si svolge con il patrocinio di Rospechat’, l’Agenzia Federale per la stampa e le comunicazioni di massa della Federazione Russa e con il sostegno di Banca Intesa, del gruppo editoriale Azbooka-Atticus e di Giangiacomo Feltrinelli Editore. Corrono per il titolo di ‘Giovane autore dell’anno’ sezione italiana: Gianluca Boroni con ‘Sette nani’ (Brescia); Giovanni Duminuco con ‘La ferita’ (Caltanissetta); Gianluca Lattuada ‘Pasticceria dal 1908’ (Milano); Cristina Ottelli con ‘Gestazione di un angelo’ (Trento); Livio Santoro con ‘I romantici e la fine del mondo’ (Napoli); Per la categoria ‘Miglior giovane traduttore dell’anno’, sezione italiana: Giacomo Foni (Arezzo), Niccolò Galmarini (Roma), Chiara Rampazzo (Venezia), Liliana Scala (Campobasso), Francesca Scandurra (Palermo). Per la Russia, gli autori finalisti sono: Elena Ljasenko con ‘La chiusura’; Sergej Samsonov con ‘Il proprio e l’altrui’; Amalija Mokrushina con il racconto ‘Un po’ di tepore in una sera di neve’; Margarita Urcheva con ‘Un cucchiaio di zucchero’ e Dmitrij Filippov con ‘L'anno del cavallo’. Per la categoria traduttori russi i finalisti sono: Julija Galatenko, Anna Kabanova, Ksenija Timenčik, Diljara Tuiševa e Ol’ga Vitkovskaja. (http://www.primapaginanews.it/dettaglio_news.asp?ctg=2&id=227434)

 

Due siciliani in finale al premio Raduga
concorso letterario italo-russo
 

Due siciliani sono fra i finalisti del V premio Raduga – concorso letterario italo-russo.  Per la categoria giovane autore dell’anno, c’è il giovane Giovanni Duminuco di Caltanissetta e per la sezione miglior giovane traduttore dell’anno, Francesca Scandurra di Palermo.Il concorso letterario italo russo è per scrittori e traduttori under 35 italiani che russi, istituito nel 2010 dall’associazione Conoscere Eurasia di Verona e dall’istituto letterario Gor’kij di Mosca. Il premio, con cadenza annuale, si propone di rafforzare i rapporti culturali italo russi, oltre a fornire l’occasione di presentare la propria scrittura al mondo editoriale e ad un ampio pubblico di lettori. La rosa dei dieci racconti finalisti, di cui cinque in lingua russa, è stata selezionata tra gli oltre 140 autori partecipanti che, insieme ai 27 traduttori, fanno del premio Raduga 2014 l’edizione da record dalla sua istituzione. Con il suo racconto ‘La ferita’, Giovanni Duminuco corre per il titolo di ‘Giovane autore dell’anno’, sezione italiana, insieme a Gianluca Boroni di Brescia con ‘Sette nani’, Gianluca Lattuada di Milano con ‘Pasticceria dal 1908’; Cristina Ottelli di Trento con ‘Gestazione di un angelo’ e Livio Santoro di Napoli con ‘I romantici e la fine del mondo’.Per la seconda categoria in concorso ‘Miglior giovane traduttore dell’anno’ i finalisti italiani sono: Giacomo Foni di Arezzo, Niccolò Galmarini di Roma, Chiara Rampazzo di Vigonovo (Venezia), Liliana Scala di Campobasso e Francesca Scandurra di Palermo.

 

 

"Raduga": Concorso letterario per scrittori e traduttori. Finalisti
 Cultura: annunciati i finalisti della V edizione  del Premio Raduga.
 Antonio Fallico (Associazione Conoscere Eurasia): "E' la migliore edizione di sempre"
 

Verona, 25 marzo 2014. Dall’Italia al Cremlino e ritorno per un gemellaggio culturale nel nome della letteratura. È la narrativa secondo Raduga, il concorso letterario per scrittori e traduttori, italiani e russi, under 35 dell’Associazione Conoscere Eurasia. Istituito nel 2010 dall’Associazione con sede a Verona e l’Istituto Letterario Gor’kij di Mosca e giunto alla sua V edizione, il Premio Raduga si propone di rafforzare i rapporti culturali tra Italia e Russia, oltre a fornire l’occasione di presentare la scrittura di giovani penne al mondo editoriale e a un ampio pubblico di lettori.La rosa dei dieci racconti finalisti, di cui cinque in lingua russa, è stata selezionata tra gli oltre 140 autori partecipanti che, aggiunti ai 27 traduttori, fanno del Premio Raduga 2014 l’edizione dei record. Sarà compito delle due giurie, composte da personalità dell'editoria e del panorama letterario dei due Paesi, nominare il ‘Giovane autore dell'anno’ e il ‘Miglior giovane traduttore dell’anno’, per l'Italia e per la Russia, e che saranno premiati il prossimo 27 giugno nella città russa di Nizhnij Novgorod. Successivamente i racconti vincitori pubblicati sull'Almanacco Letterario 2014 che sarà distribuito sia in Italia che in Russia.

Per Antonio Fallico, presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia: ‘L’edizione 2014 è il miglior Premio Raduga di sempre, sia in termini di partecipazione che di livello dei racconti esaminati e consolida il sodalizio letterario tra Italia e Russia anche attraverso queste nuove giovani penne”.Realizzato in collaborazione con il Centro Russo di Scienza e Cultura a Roma (RosSotrudnichestvo) e con l’ Istituto Italiano di Cultura a Mosca, il Premio Raduga si svolge con il patrocinio di Rospechat’, l’Agenzia Federale per la stampa e le comunicazioni di massa della Federazione Russa e con il sostegno di Banca Intesa, del gruppo editoriale Azbooka-Atticus e di Giangiacomo Feltrinelli Editore.Corrono per il titolo di ‘Giovane autore dell’anno’ sezione italiana: Gianluca Boroni con ‘Sette nani’ (Brescia); Giovanni Duminuco con ‘La ferita’ (Caltanissetta); Gianluca Lattuada ‘Pasticceria dal 1908’ (Milano); Cristina Ottelli con ‘Gestazione di un angelo’ (Trento); Livio Santoro con ‘I romantici e la fine del mondo’ (Napoli);Per la categoria ‘Miglior giovane traduttore dell’anno’, sezione italiana: Giacomo Foni (Arezzo), Niccolò Galmarini (Roma), Chiara Rampazzo (Venezia), Liliana Scala (Campobasso), Francesca Scandurra (Palermo). Per la Russia, gli autori finalisti sono: Elena Ljasenko con ‘La chiusura’; Sergej Samsonov con ‘Il proprio e l’altrui’; Amalija Mokrushina con il racconto ‘Un po’ di tepore in una sera di neve’; Margarita Urcheva con ‘Un cucchiaio di zucchero’ e Dmitrij Filippov con ‘L'anno del cavallo’. Per la categoria traduttori russi i finalisti sono: Julija Galatenko, Anna Kabanova, Ksenija Timenčik, Diljara Tuiševa e Ol’ga Vitkovskaja.

 


 Associazione Conoscere Eurasia - Via dell'Artigliere, 11 37129 Verona Italia - C.F. 93197240232 - P.IVA 03739750234 T: +39 0458020904 F: +39 0459299924 M: info@conoscereeurasia.it